Nel 2007, durante una famosa pausa di riflessione con William, la giovane Kate decise di entrare a far parte di un equipaggio di Dragon Boat tutto al femminile, chiamato The Sisterhood, vale a dire “La Sorellanza”.

La “dragon boat”, di origine cinese, è una canoa a venti posti: il nome proviene dalla sua caratteristica testa di drago posta sulla punta dell’imbarcazione. L’equipaggio pagaia seduto su assi di legno con delle monopale.

Kate si stava allenando insieme al team per attraversare il canale della Manica, per una manifestazione a scopo benefico, quando fu costretta a ritirarsi dalla squadra per motivi di sicurezza che coinvolgevano la stampa. La ragazza si era riavvicinata al suo innamorato e i giornalisti cercavano avidamente notizie, inseguendola ovunque.

La Sorellanza anni dopo mise all’asta la canoa usata da Kate e i proventi furono donati a un ente di beneficenza che sta molto a cuore alla Duchessa: la Royal Marsden Cancer Charity.

Negli anni successivi Kate ha avuto comunque altre occasioni di pagaiare, nel 2011, sul Tamigi insieme al neosposo e successivamente in un’amichevole gara contro di lui sul lago Dalvay, in Canada. A vincere quella volta fu William, che condivise un abbraccio affettuoso con Kate una volta tornati a terra.