Che tutte le donne vogliano apparire al meglio il giorno delle proprie nozze è un dato di fatto piuttosto ovvio e comprensibile; di certo però per la giovane Kate essere la sposa perfetta più che un desiderio rappresentava una sorta di necessità.

Era ben consapevole che per il suo matrimonio, oltre ai quasi duemila ospiti tra reali, politici e celebrità, ci sarebbero stati due miliardi e mezzo di spettatori sintonizzati davanti agli schermi per ammirarla… e per giudicare vestito, trucco, parrucco e portamento.

Per questo motivo, nonostante l’invidiabile silhouette, preparandosi al gran giorno decise di perdere peso, sostenuta da mamma Carole e dalla sorella Pippa.

Era il 2011 e al tempo era molto popolare la “Dukan”, una dieta ad alto contenuto proteico e povera di carboidrati, seguita da molte celebrità di Hollywood.

Grazie alla Dukan la futura sposa riuscì a perdere in pochi mesi circa dieci chili, ma lo stesso Pierre Dukan, inventore della dieta omonima, intervistato al tempo, criticò la sua scelta, dichiarando: “Penso che Kate abbia perso troppo peso: lo si capisce dalle sue guance, prima piene e ora smunte”.

Se all’università Kate aveva una taglia oscillante tra la 10 e la 12 (equivalente a una 42/44 italiana), per il matrimonio arrivò ad una 6 (una nostra 38).

L’anno seguente Pierre Dukan venne radiato per sua stessa richiesta dall’ordine dei medici; la sua dieta fu molto criticata e bollata come poco sana proprio per il suo eccesso proteico e per il forte potere acidificante per l’organismo.

Ad oggi la Duchessa di Cambridge ha mantenuto all’incirca il peso raggiunto per il matrimonio, nonostante ben tre gravidanze, ma ha cambiato alimentazione e predilige una dieta molto più sana, alcalinizzante e tendenzialmente vegetariana, arricchita da molti superfood.