In occasione delle sue nozze, Kate ha insistito per poter realizzare da sola il proprio trucco da sposa, come già accaduto per il fidanzamento ufficiale. 

La richiesta è apparsa piuttosto insolita, ma lo staff di corte ha ritenuto opportuno assecondare il desiderio della giovane, già molto sotto pressione in vista dell’evento di importanza planetaria.

Nelle settimane che hanno preceduto il suo matrimonio, Kate ha seguito alcune lezioni di “self make-up”, per imparare a valorizzare il  proprio viso coi giusti prodotti e la palette di colori più donanti.

A darle una mano ci ha pensato anche il visagista internazionale Komal Singh, che l’ha aiutata a perfezionare l’incarnato con un leggero spray abbronzante, per combattere il grigiore londinese della pelle e far risaltare ancora di più il bianco del suo splendido abito da sposa.

La mattina del matrimonio Kate si è comunque avvalsa dell’assistenza artistica di Hannah Martin, truccatrice del marchio Bobbi Brown. Il risultato finale è stato un maquillage pulito ed incisivo al punto giusto, che non ha falsato l’immagine di ragazza acqua e sapone della Duchessa. Guance vivaci, occhi ben definiti e labbra naturali, come suggerito da Singh. Gli esperti, a ben cercare, hanno trovato un’unica pecca: le occhiaie, non adeguatamente coperte dal correttore.